Sezione dedicata a Letture tratte dalla Sacra Bibbia arricchite di commenti, da lettere, omelie e discorsi di Dottori della Chiesa.

Il Padre Nostro - Sant'Agostino

 

sermonemontagna carl heinrich

Sermone della montagna - Carl Heinrich Bloch

Dalla “Lettera a Proba” di sant’Agostino, vescovo.

A noi dunque sono necessarie le parole perché richiamiamo alla mente e consideriamo che cosa chiediamo, ma non dobbiamo credere che con esse si suggerisca qualcosa al Signore o lo si voglia piegare ai nostri voleri. Quando diciamo: Sia santificato il tuo nome, eccitiamo noi stessi a desiderare che il nome di lui, ch’è sempre santo, sia considerato santo anche presso gli uomini, cioè non sia disprezzato, cosa questa che non giova a Dio ma agli uomini.

Leggi tutto: Il Padre Nostro - Sant'Agostino

Sia santificato il tuo nome - San Cipriano

sancipriano

San Cipriano - Vescovo e Martire

Dal trattato «Sul Padre nostro» di san Cipriano
(Nn. 11-12; CSEL 3, 274-275)
 

Quanto è preziosa la grazia del Signore, quanto alta la sua degnazione e magnifica la sua bontà verso di noi! Egli ha voluto che noi celebrassimo la nostra preghiera davanti a lui e lo invocassimo col nome di Padre, e come Cristo è Figlio di Dio, così noi pure ci chiamassimo figli di Dio. Questo nome nessuno di noi oserebbe pronunziarlo nella preghiera, se egli stesso non ci avesse permesso di pregare così. Dobbiamo dunque ricordare e sapere, fratelli carissimi, che, se diciamo Dio nostro Padre, dobbiamo comportarci come figli di Dio perché allo stesso modo con cui noi ci compiacciamo di Dio Padre, così anch'egli si compiaccia di noi.

Leggi tutto: Sia santificato il tuo nome - San Cipriano

San Longino, martire

SanLongino

 

 « ... ma uno dei soldati gli colpì il fianco con la lancia e subito ne uscì sangue e acqua. »   (Giovanni 19,34)

 

Il soldato in questione è il centurione Gaio Cassio Longino, il quale, per assicurarsi della morte di Gesù Cristo, ne trafisse il costato e vide che ne fuoriuscirono sia acqua che sangue (sangue raggrumato, tipico dei cadaveri e siero, la cui divisione avviene nel caso di un emotorace, vale a dire di un’entrata di sangue nella cavità polmonare e in quelle del cuore). Si pensa anche che sia stato lo stesso Longino, vedendo gli eventi incredibili che la morte del Cristo aveva suscitato, ad affermare: “Questi è davvero il figlio di Dio”.

Leggi tutto: San Longino, martire

Utenti Collegati

Abbiamo 42 visitatori e nessun utente online

Histats

Maranathà

FIRMA PETIZIONE DIFESA FAMIGLIA

Firma No Matrimonio Gay